Shopify o WooCommerce: 5 motivi per cui scegliere WooCommerce

Chi è in procinto di aprire un e-commerce, spesso, si ritrova ad un bivio: “chi scelgo tra Shopify e WooCommerce?“.

Con l’articolo di oggi cercheremo di risolvere questo dubbio. Partiremo analizzando le due piattaforme e poi elencheremo i vantaggi di WooCommerce che, secondo noi, lo rendono una scelta migliore rispetto Shopify.

Mettiti comodo e leggi con attenzione i prossimi paragrafi. Scegliere la giusta piattaforma da utilizzare per il tuo e-commerce potrebbe fare la differenza tra il successo e il fallimento del tuo business online.

Shopify o WooCommerce 5 motivi per cui scegliere WooCommerce

Cos’è WooCommerce?

WooCommerce è un plugin per WordPress pensato per chi vuole creare un suo e-commerce.

La caratteristica fondamentale di WooCommerce sta nel fatto che è un plugin open source e che, quindi, chiunque può contribuire al suo sviluppo o creare estensioni che vadano ad integrare delle funzioni particolari.

WooCommerce è pensato per soddisfare le esigenze di tutti. Esso, infatti, va bene sia per i piccoli venditori che per le grandi realtà.

Di base, WooCommerce è totalmente gratuito e anche moltissime estensioni (sviluppate da utenti indipendenti) lo sono. Ciò non toglie il fatto che sia possibile trovare online delle estensioni a pagamento o sia possibile sviluppare in autonomia le estensioni di cui si ha bisogno.

WooCommerce è una delle piattaforme più usate da chi vuole creare un proprio e-commerce. Nel 2021, WooCommerce deteneva il 29% del mercato degli strumenti per la creazione di negozi online. Il dato è stato calcolato sugli e-commerce che nel 2021 sono rientrati nel primo milione di e-commerce migliori al mondo.

Tra le caratteristiche più interessanti di WooCommerce troviamo la personalizzazione, che è davvero estrema. Gli utenti che utilizzano WooCommerce hanno a disposizione migliaia di temi già pronti e, se nessuno di essi dovesse soddisfarli, hanno pur sempre la possibilità di creare un loro tema personalizzato.

La grande forza di WooCommerce, come avrai intuito, è data dalla libertà di poter scegliere tra estensioni e contenuti sviluppati da altri oppure creare da zero ciò di cui abbiamo bisogno utilizzando come base WooCommerce. La community di utenti che sviluppa estensioni per WooCommerce è enorme e, attualmente, possiamo affermare che online è possibile trovare davvero qualsiasi tipo di estensione in grado di soddisfare i più disparati bisogni.

Logo WooCommerce
Logo di WooCommerce.

 

Cos’è Shopify?

Shopify è una piattaforma che consente la creazione di un e-commerce senza che sia necessario saper programmare.

Come per molte altre piattaforme del genere, essa offre numerose opzioni di personalizzazione e un buon ecosistema di applicazioni (che sono l’equivalente delle estensioni di WooCommerce), che permettono di ampliare le funzioni della piattaforma base.

Shopify, proprio come WooCommerce, è molto diffusa come piattaforma tra coloro che hanno un e-commerce.

A differenza di WooCommerce, su Shopify è necessario scegliere un piano di abbonamento a pagamento, che parte da almeno $ 30 al mese.

Shopify, nonostante sia ottimo per chi non capisce nulla di programmazione, nasconde un’insidia notevole: trasferire il nostro e-commerce da Shopify ad un’altra piattaforma (qualsiasi sia il motivo che ci spinga a fare questa cosa) non è per niente semplice ed economico.

Sostanzialmente, Shopify è un’ottima piattaforma, ma non offre la libertà che un business dovrebbe avere per poter crescere serenamente.

Logo Shopify
Logo di Shopify.

Perché scegliere WooCommerce e non Shopify?

Abbiamo dato un occhiata veloce a cosa sono le due piattaforme protagoniste di questo articolo. Per capire perché consigliamo WooCommerce, però, è necessario fare un’analisi più approfondita.

Di seguito troverai una serie di ragioni che ci spingono a ritenere WooCommerce superiore a Shopify allo stato attuale.

WooCommerce non richiede alcun abbonamento, Shopify sì

WooCommerce, a differenza di Shopify, è completamente gratuito!

Installare WooCommerce come plugin WordPress, infatti, è al 100% gratuito. Anche moltissime estensioni e temi di WooCommerce sono gratuiti.

Certo, alcuni sviluppatori hanno creato estensioni e temi a pagamento, ma non è obbligatorio usarli.

Shopify, invece, prevede il pagamento di un abbonamento mensile. Su Shopify esistono tre piani di abbonamento:

  • Basic – $ 29 al mese
  • Shopify – $ 78 al mese
  • Advanced – $ 299 al mese

Nonostante i costi di questi abbonamenti siano relativamente esigui, è chiaro che avere una spesa in più a fine mese, soprattutto se siamo un business di piccole o medie dimensioni, non è mai piacevole.

Se un mese non dovessimo riuscire a pagare l’abbonamento di Shopify, rischieremmo di vedere il nostro negozio sparire nel nulla.

Con WooCommerce, invece, non avremmo problemi del genere.

Su Shopify non sei davvero padrone del tuo sito web

Una delle note più dolenti in assoluto di Shopify riguarda il grado di controllo che avremo sul nostro e-commerce.

Aprendo un e-commerce su Shopify, praticamente, ci ritroveremo vincolati ad utilizzare la piattaforma per sempre, a meno che non abbiamo voglia di affrontare lunghe e costose pratiche di migrazione verso altre piattaforme (cosa che, generalmente, richiede l’aiuto di un tecnico).

Shopify, infatti, fa tutto il possibile affinché i commercianti siano disincentivati a migrare verso altre piattaforme o servizi (come, ad esempio, WooCommerce).

Ciò non avviene con WooCommerce, che lascia la massima libertà ai suoi utilizzatori.

Se un giorno volessi far migrare il tuo sito da WooCommerce ad un’altra piattaforma, sarà estremamente semplice farlo, dato che quasi tutte le piattaforme prevedono la migrazione automatica degli e-commerce costruiti con WooCommerce.

In linea generale, WooCommerce consente un accesso più facile ai dati del tuo sito web, che sono, quindi, più facilmente recuperabili in caso tu ne avessi bisogno.

Da notare che questa cosa permette di ridurre anche il rischio di impresa.

Se un giorno Shopify dovesse fallire, infatti, sarebbe molto difficile recuperare il tuo e-commerce e manderesti in fumo il tuo business. WooCommerce, se anche la società che lo ha sviluppato dovesse sparire, può invece contare su migliaia di sviluppatori indipendenti e questa cosa è una garanzia di sicurezza per il tuo e-commerce.

In linea generale, costruire il proprio e-commerce con una soluzione open source come WooCommerce è sempre una scelta migliore rispetto a quella di affidarsi ad una piattaforma non open source.

WooCommerce offre molti più sviluppatori di Shopify

Come abbiamo accennato, WooCommerce è pensato con un plugin open source. Ciò vuol dire che il suo codice è disponibile gratuitamente a tutti e che uno sviluppatore, se volesse, potrebbe utilizzarlo per creare qualsiasi tipo di estensione.

Questa enorme flessibilità di WooCommerce ha portato gli sviluppatori a puntare molto su questo plugin.

La community di sviluppatori di WooCommerce, infatti, è estremamente ricca e conta migliaia e migliaia di elementi in tutto il mondo.

Questa cosa, tradotta in termini economici, significa che avrai un gran numero di sviluppatori ai quali rivolgerti in caso di necessità. Qualcuno che sappia soddisfare le tue esigenze sicuramente riuscirai a trovarlo.

Per la legge del mercato, inoltre, più sono gli sviluppatori e più basse sono le tariffe che essi possono praticare. Certo, non credere che ci siano sviluppatori che ti regalino ore di lavoro, ma non pensare nemmeno che sia necessario impiegare un intero patrimonio per implementare delle funzioni sul tuo e-commerce.

Da notare, inoltre, come molti utenti che utilizzano WooCommerce e qualche programmatore amatoriale abbiano pubblicato negli anni sul web molte estensioni e linee di codice già pronte, mettendole a disposizione in maniera completamente gratuita. Per le funzioni più richieste, quindi, è probabile che online siano presenti gratuitamente già delle estensioni.

WooCommerce è facilmente integrabile

Ricollegandoci direttamente al discorso precedente, la miriade di utenti e sviluppatori che sostengono WooCommerce, negli anni, ha popolato il web con estensioni di ogni tipo.

Ciò vuol dire che, qualsiasi esigenza tu abbia, è probabile che qualcuno abbia già pensato a sviluppare un’estensione che la soddisfi.

Moltissime estensioni, soprattutto quelle che soddisfano richieste comuni, sono sviluppate gratuitamente.

Il fatto che siano gratuite non deve farti credere che siano di bassa qualità. Molti sviluppatori, infatti, rendono disponibili ottime estensioni gratuite per potersi fare pubblicità ed ampliare la loro cerchia di clienti.

Un discorso simile può essere fatto per i temi pronti. Sul web ce ne sono migliaia gratuiti.

Chiaramente, esistono anche moltissime estensioni e moltissimi temi a pagamento, ma la cosa è più che normale.

Shopify, invece, non è così facilmente integrabile ovunque a causa del fatto che le applicazioni utilizzabili saranno limitate a quelle selezionate dall’azienda che possiede la piattaforma.

Coding
WooCommerce offre molte più possibilità, soprattutto se sai programmare.

SEO migliore su WooCommerce

Un elemento di WooCommerce che apprezziamo molto è la possibilità di poter applicare al meglio delle strategie SEO di qualità.

Certo, anche su Shopify potremo inserire le schede prodotto con i testi che preferiamo e fare qualche modifica qua e là, ma la personalizzazione assoluta di WooCommerce permette di sfruttare le tecniche SEO ad un livello decisamente superiore.

Innanzitutto, va ricordato che WooCommerce si appoggia a WordPress e, nel caso volessimo affiancare all’e-commerce un blog per attirare traffico organico, sarebbe facile da fare grazie a WordPress. La stessa cosa non sarebbe possibile con Shopify, la cui funzione nativa è unicamente quella di gestire un e-commerce.

L’elevata personalizzazione di WooCommerce, inoltre, permette di agire anche su codice del nostro e-commerce al fine di migliorare la SEO, cosa non possibile su Shopify.

Chi sceglie WooCommerce

WooCommerce, come già detto, è utilizzata da milioni e milioni di commercianti.

Tra i marchi più importanti che utilizzano il plugin possiamo citare All Blacks e Singer a titolo di esempio, ma la qualità di WooCommerce è testimoniata da milioni di venditori.

Chiaramente, WooCommerce è la soluzione adatta per chi ha un’attività di piccole o medie dimensioni. Se sei un colosso come Nike, Adidas o simili, la scelta migliore è quella di creare un tuo sito da zero con l’aiuto di un programmatore.

La maggior parte dei business, però, troveranno in WooCommerce uno strumento più che soddisfacente per poter vendere online.

E-commerce Commando, il servizio di AdCrescendo che ti aiuta a gestire il tuo negozio online sotto ogni aspetto, ad esempio, si affida a WooCommerce.

Conclusioni

Shopify e WooCommerce sono due ottimi strumenti per creare un proprio e-commerce. WooCommerce, però, è decisamente superiore per chi vuole un’esperienza ottimizzata, integrata e completamente personalizzabile.

Noi ti abbiamo mostrato i motivi per i quali crediamo che WooCommerce sia migliore, ma la scelta finale della piattaforma che andrai ad utilizzare spetta solo a te.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]

Riguardo a Vincenzo Napolitano

Atletico, salutista, non procrastinatore, sensibile. Vincenzo Napolitano non è nulla di tutto ciò. Scrive cose di marketing (soprattutto digitale) e SEO per AdCrescendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi