Home / Google Adwords / Come Ridurre il CPC di Adwords

Come Ridurre il CPC di Adwords

Google Adwords è il servizio pay per click di Google. Questa breve guida è per tutti coloro che già utilizzano Google Adwords o per chi comunque mastica già qualcosa di campagne pay per clicks.

Per chi non ha mai sentito parlare di Google Adwords il consiglio è quello di cercare informazioni di base su Google Adwords (tanto il concetto è semplicissimo: si paga Google per essere ai primi posti nei risultati di ricerca) e poi ritornare successivamente su questa guida.

Come ridurre CPC di Adwords

come ridurre cpc google adwords

Alcune cose fondamentali da sapere:

Non sempre Google Adwords è la soluzione giusta!

Non sempre Google Adwords è la soluzione ideale per promuovere un sito web e per portare visitatori di qualità alla propria attività. Per alcune parole chiave, infatti, il CPC medio (il costo medio per ogni singolo click)  è già di per sé molto alto  (per alcune parole poco competitive si parte dai  0.5€ per altre molto competitive si parte da 2€ per ogni singolo visitatore.

Quindi se il tuo business ha un ritorno sull’investimento molto basso è inutile investire in Google Adwords ma o si scelgono altri strumenti di marketing più performanti (come ad esempio una Campagna SeoMilitia™ o una campagna Facebook Ads) oppure si deve riprogettare proprio tutta la struttura di vendita (alzare i prezzi del prodotto, aumentarne la qualità etc).

Facciamo un esempio: se la tua azienda si occupa della creazione di siti web ad un prezzo base di 299€ e vuoi essere presente su Google (utilizzando Adwords) con la parola chiave creazione siti web e paghi 0,70€ per ogni clicks sull’annuncio che utilizza quella parola chiave, con una spesa di 70€ otterrai solo 100 visitatori.

Quanti di questi si convertiranno in vendite? Quanti clicks ci vorranno per ottenere una vendita?

In molti casi il ritorno sull’investimento è esiguo (si spendono 250€ di Adwords per ottenere una vendita di 300€) o, addirittura, si va in perdita.

Tieni presente, infatti, che moltissimi dei clicks che riceverai saranno di utenti semplicemente incuriositi dal tuo annuncio pubblicitario, un’altra parte saranno invece i clicks dei tuoi concorrenti che faranno di tutto per farti spendere di più per farti consumare prima il tuo budget giornaliero (esistono delle tecniche scorrette, ad esempio, che permettono ai tuoi competitors di utilizzare dei servers con networks di ip dinamici che in automatico vanno a cliccare sui tuoi annunci pubblicitari per farti spendere di più generando un falso pubblico e quindi portarti ad una fisiologica disattivazione del tuo annuncio per esaurimento del budget giornaliero).

Quindi la prima cosa da fare è:

  1. Trovare il giusto prodotto da promuovere su Adwords (quello che ha un maggiore appeal verso il tuo target di riferimento e che ti possa garantire un buon ROI);
  2. Ottimizzare nel miglior modo possibile il tuo annuncio pubblicitario in modo tale da avere un CTR alto e un punteggio di qualità sopra 8/10 (vedremo dopo come questo possa incidere sul CPC delle tue parole chiave);
  3. Individuare un target specifico e molto ristretto che escluda i clicks dei curiosi (non è importante ricevere tanti clicks al giorno… è importante ricevere i giusti clicks ossia quelli del tuo reale target di riferimento).

Chi sta sopra di te, non sempre paga più di te!

Molti dei nostri clienti erano convinti che chi stava in una posizione superiore nei risultati a pagamento di Google Adwords  ci stava semplicemente perché pagava di più per ogni singolo clicks.

Questo non è vero. O, perlomeno, non è sempre vero!

Moltissime aziende riescono a stare nei primi posti dei risultati a pagamento pagando pochissimo  (anche solo 0,02€ per ogni clicks e su parole chiave abbastanza competitive). Mentre tutti gli altri che stanno sotto, nonostante stiano in una posizione inferiore e meno visibile pagano molto di più!

Ciò accade semplicemente  perché il loro annuncio pubblicitario ha un CTR più alto, un punteggio di qualità superiore  o semplicemente perché la pagina di destinazione (ossia la pagina su cui arrivano i visitatori che cliccano sugli annunci) è più autorevole agli occhi di Google.

Per questo motivo consigliamo a tutti i nostri clienti che utilizzano Google Adwords di avviare anche una campagna SeoMilitia™. Con una campagna SeoMilitia™ oltre a posizionarti organicamente in tempi anche relativamente brevi aumenti l’autorevolezza del tuo sito  e questo ti permette di pagare anche meno su Google Adwords.

Abbiamo casi di clienti che utilizzavano  solo ed esclusivamente Google Adwords spendendo circa 2.000 al mese in campagne pubblicitarie a pagamento e   che dopo aver avviato una campagna SeoMilitia™ hanno ridotto drasticamente la loro spesa mensile su Adwords  (mantenendo lo stesso numero di clicks mensili) semplicemente perché si era abbassato drasticamente il CPC:

Un piccolo Trucchetto….

Abbiamo visto, dunque, che molte volte il CPC possiamo abbassarlo migliorando il nostro annuncio e rendendo più autorevole la nostra pagina di destinazione.

Tuttavia, a volte, anche ottimizzando nel migliore  dei modi il proprio annuncio e rendendo  la pagina di destinazione più autorevole (ad esempio con una campagna SeoMilitia™)  il CPC scende  drasticamente ma il costo medio è ancora troppo alto per avere un buon ROI dalla propria campagna.

In questo caso, ti consigliamo di fare una cosa: duplica la campagna per la quale hai ridotto il CPC  e crea un annuncio duplicato avente come CPC max un parametro nettamente inferiore a quello della campagna ottimizzata.  Lascia entrambe le campagne attive.

Ad esempio: se la tua campagna principale che ti genera traffico ha un CPC medio di 0.30€, duplica lo stesso annuncio impostando (nella versione clonata) un CPC massimo di 0.10€. Nell’immediato non succederà nulla  ma dopo qualche settimana l’algoritmo di Google Adwords per ottimizzare le entrate  di ciascuna campagna, spingerà il nuovo annuncio nei risultati di ricerca e otterrai molti clicks ad un terzo di quello che pagavi con la campagna principale.

Come rendere più autorevole la pagina di destinazione e abbassare il CPC?

Abbiamo detto che per ridurre il CPC ed ottenere più clicks ad un prezzo minore (rispetto ai tuoi competitors) bisogna aumentare il punteggio di qualità e l’autorevolezza della pagina di destinazione. Questo risultato può essere ottenuto facendo una campagna di link building di qualità.

seomilitia portare clienti con seo e web reputation

Lo strumento che consigliamo è, senza dubbio, SeoMilitia™. Tramite una campagna SeoMilitia™, infatti, aumenterai l’autorevolezza globale del tuo sito web (e delle relative pagine) e ti posizionerai organicamente su Google con determinate parole chiave. Questo ti porterà più traffico organico e ridurrà il CPC delle tue campagne AdWords.

Per maggiori informazioni

Se vuoi una scheda dettagliata del servizio SeoMilitia™ e capire nello specifico in cosa consiste, per favore, visita questa pagina: SeoMilitia™

Se desideri una consulenza personalizzata e gratuita sulle tue campagne Adwords e su come ottimizzarle, non esitare a contattarci telefonicamente:

contattaci

Iscriviti Gratis Alla Newsletter!

Ti interessa questo argomento? Iscrivendoti GRATIS alla nostra Newsletter, riceverai tutti gli ultimi aggiornamenti, guide riservate, offerte, promozioni e sconti.

I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.

[Voti: 1    Media Voto: 5/5]

Riguardo a Serena

Studiosa incallita di tutto ciò che riguarda la SEO, il Web Marketing e il Social Media Marketing. Articolista e collaboratrice presso AdCrescendo.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi