Home / Web Marketing / Retargeting: Cos’è, Funziona, Porta Risultati?

Retargeting: Cos’è, Funziona, Porta Risultati?

Come funziona il retargeting? Quali sono i vantaggi?

Retargeting cos'è come funziona porta risultati

Quando si parla di retargeting, o remarketing, ci si riferisce ad uno specifico settore pubblicitario online che ha la funzione di tenere il vostro business o il vostro marchio in piena visibilità anche dopo che l’utente ha lasciato il sito web.

Nel momento in cui costruiamo il nostro business online, lo strutturiamo in base all’aspettativa che il possibile cliente faccia un percorso ben specifico dalla visualizzazione del prodotto, le news o il blog fino alla realizzazione di un acquisto, ma in verità ciò che accade è completamente diverso, in quanto il percorso del cliente sarà molto meno lineare e più frammentario; è dimostrato infatti che solamente il 2% degli utenti si converte in clientela e effettua acquisti alla prima visita del sito web.

Il retargeting entra in gioco per dedicarsi nello specifico a quel 98% delle utenze che non sono convertite in clientela e aiuta il business a farle tornare una seconda volta.

Con il mercato online, gli utenti hanno la possibilità di confrontare prodotti da sito a sito in pochi secondi, di ricercare qualcosa che potrebbe interessarli in futuro o semplicamente permette loro di soddisfare curiosità riguardanti un business e la concorrenza online è enorme perché al contrario di un centro commerciale o un business fisico, online si ha accesso ad un numero illimitato di produttori da tutto il mondo.

Il retargeting quindi può svolgere un ruolo chiave nel successo del business online, ecco come funziona.

Il retargeting è una tecnologia che ha alla sua base primaria i cookies e può essere inserita con un semplice codice Javascript nella programmazione del sito e che segue anonimamente le persone che hanno fatto visita al sito per tutto il web.
Questo codice non ha alcun effetto sulla funzionalità del vostro sito e l’utente non ha alcuna percezione di esso, ma ogni volta che qualcuno dovesse visitare la pagina, il sito andrà a formare un cookie; mentre l’utente continua la propria navigazione in altri spazi web, il cookie fornirà i dati al vostro fornitore di retargeting che saprà quando far apparire, con parametri da voi scelti, pubblicità correlate al vostro sito e che esse siano visibili solamente a coloro che hanno visitato la pagina in precedenza.

Una volta che la pubblicità è apparsa, l’utente avrà la possibilità clickare e tornare automaticamente sul vostro sito e ricordare il prodotto che aveva visto giorni, settimane prima senza acquisto e che ora invece potrebbe avere interesse ad acquistare.
A volte non importa quando interessante, quanto buono o di elevata qualità sia il vostro prodotto, in un mercato online esso può scomparire dalla memoria in un battito di ciglia, per questo la visibilitaà tramite retargeting è uno strumento eccellente per qualunque business per tenere vivo il marchio nel web e soprattutto nella memoria dell’utente.

Esiste inoltre un altro tipo di retargeting, quello basato su una specifica lista di utenti che hanno, non solo già visitato il sito web, ma lasciato dei dati come un indirizzo email.
Infatti si può personalizzare la lista a cui le pubblicità sono mirate e usare l’indirizzo email per collegarle ad uno specifico spazio del web, di solito questo accade per i social network come Facebook e Twitter. Le pubblicità quindi saranno visualizzate solamente dagli utenti collegati con l’indirizzo email nella lista.

Seppure il retargeting per liste è meno utilizzato di quello a cookie per utenti senza dati, ha il grande vantaggio di poter personalizzare la visibilità in base alle preferenze espresse ed il comportamento del possibile cliente. Un utente che ha lasciato i propri dati ha già dimostrato di avere un interesse per il prodotto o il business e le chance di tornare per un acquisto sono maggiori.
Lo svantaggio esiste però in quanto gli indirizzi email forniti possono non coincidere con quelli dei social network a cui sono registrati, rendendo la campagna pubblicitaria nulla, quindi si consiglia di avere una lista molto ampia prima di effettuare la scelta di un retargeting per liste.

Quando si fa retargeting, indipendentemente dal metodo scelto, si sono delle linee guida che possono aiutare ad attrarre il possibile cliente.
Le pubblicità stesse devono catturare l’attenzione con colori vivaci, grafica ben definita, testi chiari e diretti o immagini del prodotto ben ritagliate e che stacchino dallo sfondo, perchè tutto sta nello sguardo di meno di un secondo che l’utente da alla pubblicità per ricordare loro dove hanno visto quel prodotto.
Possiamo applicare un buon esempio al settore dell’abbigliamento. L’utente ha trovato sul sito un capo di loro interesse ma in quel momento non poteva dedicare il proprio budget all’aquisto, quindi è passato oltre con la buona intenzione di ricordare il capo quando avrà più fondi a sua disposizione; con il passare del tempo il nostro utente si è dimenticato totalmente del capo in questione ed ora ha i fondi necessari da dedicare all’acquisto. Fortunatamente la pubblicità è apparsa sul lato della propria home di social network facendo vedere il logo della compagnia o il prodotto chiaro e diretto ricordando al nostro utente quel capo che tanto voleva.
Ecco che l’utente si trasforma in cliente e il business trae guadagno.

Ci sono molte società che offrono il servizio di retargeting come PerfectAudience, AdRoll, Retargeter, Bizo e molte altre, è un mercato amplissimo e c’è ala possibilità di fare retargeting attraverso piattaforme specifiche come Facebook.

C’è da tenere in considerazione eventuali passi falsi che possono far fallire anche una tecnica come il retargeting, infatti scegliere i giusti parametri è la chiave del suo successo.
Mettere una frequenza molto elevata con la quale si mostra la pubblicità all’utente può risultare in un danneggiamento della propria immagine; l’utente sarà presto stufo di vedere il vostro business ovunque navighi e prenderà provvedimenti andando a cancellare la presenza di tutti i cookies dal computer lasciando come unico ricordo del brand un’impressione estremamente negativa. Questo è facilmente evitabile, basterebbe inserire un limite ragionevole al numero di pubblicità da visualizzare per utente.

Dall’atro lato non mettere il marchio in sufficiente visibilità per paura di essere eccessivi, va a minare il motivo dell’esistenza stessa del vostro retargeting. Considerando che si tratti uno strumento estremamente diffuso, non sarete gli unici sul mercato a voler esporre il vostro business ed essere troppo umili potrebbe soffocare la vostra visibilita’ e far scomparire il business sotto una montagnia di altre pubblicità.

Retargeting è quindi l’argomento caldo nel settore pubblicitario online, e se non lo si sta usando ancora come parte della strategia marketing del vostro business, probabilmente starete notando una pubblicità sul vostro browser di altri che ne fanno gia’ uso.

Iscriviti Gratis Alla Newsletter!

Ti interessa questo argomento? Iscrivendoti GRATIS alla nostra Newsletter, riceverai tutti gli ultimi aggiornamenti, guide riservate, offerte, promozioni e sconti.

I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.

[Voti: 1    Media Voto: 5/5]

Riguardo a Serena

Studiosa incallita di tutto ciò che riguarda la SEO, il Web Marketing e il Social Media Marketing. Articolista e collaboratrice presso AdCrescendo.com

Guarda Anche

HotLead - CreareClienti.com Opinioni e recensioni

HotLead – CreareClienti.com Opinioni e recensioni

HotLead – CreareClienti.com Opinioni e recensioni Navigando sul web hai visto la pubblicità di Hotlead …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi