Home / Google Adwords / Come ottimizzare le tue campagne pubblicitarie su adwords

Come ottimizzare le tue campagne pubblicitarie su adwords

Il web marketing è uno dei settori più in voga e interessanti nel panorama delle pubblicità offerte dal web e dai vari motori di ricerca più sfruttati dagli utenti.

Saper usare al meglio le molte strategie e funzionalità a disposizione di chi vuole effettuare campagne pubblicitarie, promozioni e vendite online permette sicuramente di ottenere grandi risultati e solidi profitti.

Google, tra i motori di ricerca più utilizzati, offre ad esempio molte opportunità per utilizzare al massimo tutte le funzionalità gratuite del sistema.

Come ottimizzare le tue campagne pubblicitarie su AdWords

come ottimizzare campagne pubblicitarie su adwords

Una tra le più interessanti e imperdibili è sicuramente AdWords.

Questo servizio offerto da Google consiste fondamentalmente nella possibilità di sfruttare al meglio l’ advertising online inserendo degli appositi spazi pubblicitari all’ interno delle pagine di ricerca.

Questi spazi pubblicitari sono visualizzati in numeri e posizioni diverse a seconda dei tipi di risultati di ricerca dell’ utente e grazie ad uno specifico algoritmo AdWords è in grado di selezionare spot appropriati in base alle ricerche effettuate online così da poter analizzare i gusti dei visitatori e promuovere prodotti, siti o attività adeguate.

Google AdWords è una grossa fonte di remunerazione per Google ma è soprattutto una grande opportunità per tutti i suoi utenti e in questo articolo vogliamo proprio spiegarti come ottimizzare le tue campagne pubblicitarie su AdWords.

Come Funzionano le Campagne Pubblicitarie su AdWords

AdWords concede la possibilità di realizzare delle vere e proprie campagne pubblicitarie a tutti gli utenti interessati.

In questo modo un utente potrà realizzare delle campagne indirizzate a specifici obbiettivi di marketing o a target di utenti selezionati per assicurarsi che i propri spot vengano promossi da AdWords nei siti giusti e nelle pagine di ricerca migliori.

Gli utenti visualizzeranno quindi campagne pubblicitarie a cui sono davvero interessati, dato che AdWords le sponsorizzerà nelle ricerche di chi, secondo l’ algoritmo, ha effettuato e effettua ricerche simili a quelle delle campagne.

Ovviamente l’ utente che sfrutta AdWords per questo fine dovrà pagare Google con una modalità pay per click e dovrà esborsare del denaro solamente dopo ogni effettivo click effettuato da un vero utente sull’ annuncio.

E’ possibile anche pagare in base a una modalità detta cost per mille, ossia si pagherà un esborso fisso al raggiungere delle mille visualizzazioni.

Di recente si sta diffondendo anche la modalità di esborsi a conversione, o a obbiettivi raggiunti, per facilitare il pagamento in base a risultati più ampi.

AdWords permette di inserire gli spot pubblicitari e le campagne promozionali in una variegata scelta di banner, annunci di testo e rich-media ad.

Grazie anche all’ utilizzo di AdSense è possibile guadagnare con il proprio sito inserendo codici speciali per dar spazio alle campagne pubblicitarie di AdWords.

Quanto è Importante la Scelta delle Parole Chiave

Per capire come ottimizzare le tue campagne pubblicitarie su AdWords è prima fondamentale comprendere la essenziale importanza delle parole chiave.

La funzionalità di AdWords e le tecniche di posizionamento utilizzate da Google sono infatti tutte basate sull’ utilizzo di parole chiave collegate al prodotto da promuovere o all’ attività da sponsorizzare.

In questo modo appare evidente come la scelta di una parola chiave valida e che rappresenti al meglio l’ essenza di ciò che ti interessa promuovere sia il primo passo verso il raggiungimento di migliaia di utenti davvero interessati a ciò che hai da offrire.

Occorre considerare che pur selezionando una o più parole chiave molto semplici e di grande contenuto di marketing, potrebbe non rivelarsi strategicamente intelligente promuovere una campagna pubblicitaria tra le prime pagine di risultati di Google.

Le pagine dopo la prima sono infatti spesso snobbate nell’ immaginario collettivo di molti utenti, ma per AdWords si rivelano invece spesso essere fonte di ottimi risultati.

Realizzare Pagine di Risultato di Qualità

Una volta che avrai selezionato la tua parola chiave legata al prodotto o all’ offerta che vuoi che AdWords sponsorizzi, devi realizzare delle pagine di risultato accattivanti e che promuovano al meglio ciò su cui è incentrata la campagna pubblicitaria.

Gli annunci di AdWords infatti, se cliccati da un utente, potranno ricondurlo direttamente alla “landing page” da te appositamente creata.

Su quella pagine gli utenti dovrebbero poter trovare tutte le informazioni necessarie a capire e valutare al meglio la tua offerta.

In questi casi è bene realizzare contenuti d’ impatto, di facile comprensione ma non troppo spogli o brevi.

Un titolo di spessore o un invito ad impegnarsi e a seguire ciò che l’ offerta propone con annesse immagini interessanti sono tutti elementi chiave per una buona pagina.

Ovviamente una sola pagina non è sufficiente per far sì che un sufficiente numero di utenti sia davvero interessato alle campagne che sponsorizzate tramite AdWords.

E’ utile invece creare una vasta scelta di pagine di risultato diverse e con contenuti vari ma tutti riferibili allo scopo comune di sponsorizzare la vostra idea e il vostro obbiettivo.

L’ Importanza delle Conversioni

Il miglior consiglio per imparare come ottimizzare le tue campagne su AdWords è sicuramente quello di stare sempre attento alle conversioni.

Gli indicatori di conversione possono infatti far capire fin da subito se una campagna ottiene o potrà ottenere ottimi risultati oppure no.

Dato che le conversioni portano anche dei costi, che derivano da AdSense, è fondamentale dar sempre un’ occhiata al loro fluttuare o diminuire, dato che un investimento in una campagna che da poco frutto potrebbe essere invece deviato su una che porterà maggiori risultati.

L’ utilizzo intelligente di pubblicità, spot, banner e posizionamento porterà sicuramente ad un aumento degli utenti che verranno a sapere della tua campagna e che potranno a quel punto trasformarsi davvero in clienti fornendo nuovi profitti.

Alternative ai Comuni Metodi di Valutare le Conversioni AdWords

Per valutare le conversioni vi sono molti metodi diversi e può essere utile sfruttarne più di uno per assicurarsi di avere un valore di conversioni il più alto e esatto possibile.

Dato che molte conversioni avvengono offline, per valutare anche quelle è possibile affidarsi a funzionalità apposite come SalesForce.

AdWords permette anche di analizzare chiamate telefoniche dalla sua interfaccia, che ti offrirà l’ opportunità di raggiungere utenti che ti hanno già chiamato dopo aver visualizzato il tuo ad.

Infine, grazie a Google Analytics Goals possono essere fissati dei termini e informazioni utili per migliorare le tue campagne pubblicitarie.

Per informazioni:

contattaci

Iscriviti Gratis Alla Newsletter!

Ti interessa questo argomento? Iscrivendoti GRATIS alla nostra Newsletter, riceverai tutti gli ultimi aggiornamenti, guide riservate, offerte, promozioni e sconti.

I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.

[Voti: 2    Media Voto: 5/5]

Riguardo a Serena

Studiosa incallita di tutto ciò che riguarda la SEO, il Web Marketing e il Social Media Marketing. Articolista e collaboratrice presso AdCrescendo.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi