Home / Web Marketing / Native Advertising: Cos’è e Come Sfruttarlo?

Native Advertising: Cos’è e Come Sfruttarlo?

Già da diverso tempo sta avvenendo nel web-marketing un cambiamento epocale sotto gli occhi dei consumatori (anche se sono in pochi ad accorgersene). In questo caso però non ci troviamo di fronte ad un geniale algoritmo di indicizzazione in grado di stravolgere la posizione e la visibilità di un’azienda sconosciuta trasformandola in una “stella” del web. Si tratta invece di un cambiamento da adottare subito nell’ambito della comunicazione legato al modo in cui sta cambiando la fruizione di contenuti, (e che quindi è più un input psicologico) per non rimanere indietro nel campo della comunicazione persuasiva, in maniera tale da avere un alto tasso di conversione.

Native Advertising

native advertising cosa è e come sfruttarlo

Se si potesse usare un termine caro all’omeopatia potremmo dire che si tratta di una comunicazione <dolce> che non ha effetti…collaterali. Cioè non infastidisce, non è martellante, non è invasiva, ma che nello stesso tempo spinge il consumatore a provare una intensa <emozione> riguardo una certa cultura, pensiero o argomento su cui va a correlarsi il prodotto che si vuole promuovere.

Come tutti sanno, internet è uno strumento potentissimo che ci permette di raggiungere milioni di persone. La sua moneta è la pubblicità..o meglio era.

C’era un tempo in cui venivi premiato da sistema, se inserivi continuamente banner pubblicitari, ma ora non è più sufficiente. Basta guardarsi attorno per rendersi conto di come la gente sia distolta da mille sollecitazioni che gli impediscono di focalizzare la propria attenzione su un punto (sarebbe meglio dire su un banner) per più di un minuto.

La nuova vera moneta quindi, del web-marketing è l<attenzione> chi riesce ad ottenerla può essere sicuro che gli si apriranno le porte del successo economico. Ma tutto questo ha una condizione: l’informazione deve essere di qualità, di valore, appagante.

Ecco quindi che il native ads ci viene in soccorso.

Ma che cos’è veramente il <<NATIVE ADVERSITING>>?

Sono in pochi ad averlo capito completamente e altrettanto poche sono le aziende che hanno compreso l’enorme potenziale di questo nuovo modo di informare senza mai perdere di vista (ovviamente) l’obiettivo vero: la conversione del cliente ovvero la vendita.

Il “native ads” è una forma pubblicitaria che colpisce l’attenzione del cliente attraverso la promozione di una cultura, di un pensiero, di un modo di essere; il cliente prova una emozione, un sogno in cui ci si immedesima e si avvicina consapevolmente al prodotto, ritenendolo indispensabile, perché quel prodotto viene visto sotto una nuova ottica, una nuova dimensione, etica, educativa, indispensabile per l’accrescimento della nostra sfera personale, sia dal punto di vista fisico che emozionale.

Basta pensare alla cultura dello sport che diffonde la NIKE, che promuove continuamente meeting, maratone, corse campestri, incentivando la gente ad una vita sana, dinamica, sportiva, che parte appunto da un sano approccio allo sport anche in forma amatoriale.

Oppure, tanto per citare un altro esempio, la cultura del turismo, <on the road>…..fatto a bordo della propria automobile alla ricerca di posti di villeggiatura e dei relativi ristoranti, alberghi, bed and breakfast in cui pernottare e degustare sane prelibatezze locali.

Ecco quindi che spuntano ovunque le GUIDE MICHELIN , dei piccoli “capolavori” di ricerca, topografia, mappe stradali in cui spiccano i nomi di tanti ristoranti e alberghi.

Avete capito il nesso tra una guida turistica e una azienda che produce pneumatici? Ovvio! Promuovere e incentivare una forma di turismo a bordo della propria auto, significa viaggiare molto e di conseguenza consumare i pneumatici, che al momento di cambiarli il cliente si ricorderà del marchio MICHELIN , sponsorizzato nelle proprie guide.

Ma quello che è importante sottolineare è che le guide hanno un valore in sé, intrinseco, non hanno la sfacciata pretesa di vendere il pneumatico a tutti i costi, ma quello di informare, in maniera completa e sincera.

In sostanza il <<native adversiting>> non è pubblicità allo stato puro, ma è una promozione apparentemente sganciata da qualsiasi forma di vendita. Essa permette di vivere un’emozione unica, relativa a quella data informazione e di conseguenza accettare l’invito velato (ma non nascosto) del messaggio, che presentato in questo modo, entra in una dimensione superiore, non solo consumistica ma etica ed educativa.

E’ noto che un incessante bombardamento pubblicitario infastidisce il consumatore, il quale sviluppa una sorta di barriera protettiva contro gli spot pubblicitari. Innalza le difese come si suol dire.

E’ facile dire in uno spot pubblicitario che il  prodotto che si promuove è il migliore del mondo. Sarebbe come chiedere all’oste se il vino che vende è buono.

Ecco perché il palese e sfacciato interesse per la vendita del prodotto fa perdere credibilità al prodotto stesso, che detto per inciso potrebbe davvero essere il migliore del mondo.

Ecco quindi la necessità di intervenire sulla sfera emozionale della persone inducendole a sognare e emozionarsi.

Secondo i principi della PNL (Programmazione Neuro Linguistica) il nostro cervello è diviso in due emisferi ; quello destro e quello sinistro, i quali presentano significative differenze funzionali.

L’emisfero sinistro è quello logico e lineare, quello cioè che alza le difese contro la pubblicità sfacciata e martellante, e poi c’è quello sinistro che fa leva sull’immaginazione, sul pensiero visivo, sulle emozioni. Esso esprime la capacità di percepire emozioni, sensazioni, una mappa o un insieme di immagini.

Ritorniamo per un attimo alle guide MICHELIN. Quali sensazioni vengono percepite dal nostro cervello durante la consultazione di una guida? Non ci vengono in mente pensieri di relax, di vacanza, di una bella settimana bianca in una località sciistica, oppure una bella cena in un ristorante tipico insieme con la nostra famiglia?

Provate ad immaginare la scelta di un consumatore quando decide di cambiare le gomme per raggiungere una località di montagna che necessita di gomme idonee: facile! La scelta ricade sulle gomme MICHELIN.

Oppure, quante volte abbiamo invidiato la forza e la velocità di Usain Bolt mentre sfreccia come un fulmine indossando scarpe della NIKE. Se un giorno decidessimo di dedicarci al footing o a partecipare ad una marcialonga locale piuttosto che a una partita di calcetto, per quale marca di scarpa andrebbe la nostra scelta? Ovvio!

Sulle scarpe della Nike, perché l’azienda promuovendo la cultura dello sport, organizzando meeting sportivi in ogni angolo del pianeta diventa un punto di riferimento per tutti coloro i quali sognano una vita sana e atletica. La nostra scelta sarà quasi obbligatoria se vogliamo essere in linea con questa cultura. E’ però importante sottolineare che non si tratta di messaggi subliminali che tendono a bypassare la capacità razionale del nostro cervello. Tutt’altro.

Qui non si tratta di influenzare le persone rendendole degli automi privi di volontà propria ma semplicemente di fargli percepire che, pur facendo pubblicità chiara ed univoca, si mette in campo una promozione che abbia come primo obiettivo quello di creare VALORE per le persone interessate alla tua iniziativa, fatta di contenuti interessanti e di valore, in maniera tale che il cliente nel momento in cui le acquisisce ne esce più completo e consapevole, anche senza acquistare il prodotto. L’acquisto verrà da sé. E’ questo lo spirito del <<NATIVE ADVERSITING>>.

Contattaci

Se vuoi conoscere le tecniche migliori per promuovere la tua attività sul web, anche con il Native Advertising, non esitare a contattarci telefonicamente:

contattaci

Iscriviti Gratis Alla Newsletter!

Ti interessa questo argomento? Iscrivendoti GRATIS alla nostra Newsletter, riceverai tutti gli ultimi aggiornamenti, guide riservate, offerte, promozioni e sconti.

I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.

Vota Questo Articolo:
[Totale: 1 Media: 5]

Riguardo a Serena

Studiosa incallita di tutto ciò che riguarda la SEO, il Web Marketing e il Social Media Marketing. Articolista e collaboratrice presso AdCrescendo.com

Guarda Anche

come aumentare clienti

Come aumentare clienti

Come aumentare clienti in 3 settimane Hai un’attività e vorresti aumentare i tuoi clienti e, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi