Home / Web Design / Come Creare Un Logo: i 7 Requisiti Fondamentali

Come Creare Un Logo: i 7 Requisiti Fondamentali

Quali sono le caratteristiche che dovrebbe avere un logo aziendale?

Senza mezzi termini, il logo è la massima sintesi visuale di tutto ciò di cui la vostra compagnia è fatta.

Scegliere il logo adatto è una chiave di importanza quasi vitale: ciò che il pubblico vedrà sul vostro biglietto da visita prima ancora del nome, in primo piano sulla testata del vostro sito web, la foto del profilo sulla vostra pagina Facebook e praticamente onnipresente su qualunque documento che riguardi il business.

Come Creare Un Logo: i 7 Requisiti Fondamentali

come creare un logo aziendale

Il logo è inoltre il primo punto di contatto con il cliente, un logo professionale avrà un impatto positivo sulla prima impressione che lascierete; se il vostro logo non sarà netto, chiaro, professionale e ben fatto questo suggerirà ai potenziali acquirenti che anche voi non lo siate.

Un’azienda idealmente, vuole un logo che vada a stabilire per lei una vera e propria identità sul mercato, pensiamo a loghi memorabili come quelo della Nike o gli archi dorati che formano la M per McDonalds, guardandoli senza nessuna didascalia o indizio sappiamo immediatamente a chi appartengano e cosa rappresentino.

Andiamo a vedere come poter realizzare un logo per la vostra azienda, professionale ed efficace.

Prima di cominciare

Ci sono miliardi di logo al mondo e la prima cosa da fare è eseguire una vera e propria ricerca di mercato.

Andate a cercare nel vostro settore, le aziende concorrenti ed analizzate i loro logo.

Quali sono le compagnie di maggior successo?

Come hanno impostato il proprio logo?

Mettete in comparazione le diverse imprese e cercate le differenze tra gli uni e gli altri, se qualcosa funziona è bene prendere l’esempio in considerazione per il proprio progetto ma mai copiare: la maggioranza dei logo più stabili nel mercato si è fatta un nome sul campo perché diversa ed evocativa, prendere spunto dalla strategia di realizzazione è una buona idea ma il logo deve rappresentare solo voi ed essere unici il più possibile.

La scelta professionale

Non ci si può improvvisare grafici e creare un logo efficace su due piedi; per raggiungere un livello di sintesi visuale e conoscenza grafica avanzata, ci vogliono corsi, anni di studio e la maturazione professionale nell’utilizzo degli strumenti di grafica digitale e progettazione manuale.

Il linguaggio artistico è un linguaggio a sé stesso, mentre voi vi occuperete del funzionamento del vostro business, dovete lasciare il lato grafico a chi questo linguaggio lo sa parlare; quindi ingaggiate un grafico e pagate il prezzo richiesto, è un investimento nella vostra impresa che a lungo termine vi frutterà profitti.

Tipologie di Logo

Le scritte: a volte non deve essere un’immagine a creare il vostro logo. Prendiamo ad esempio compagnie come Sony, IBM o Microsoft, ognuna di esse ha un logo scritto con uno stile proprio ed un font che appartiene solamente a loro e che possiamo identificare con facilità.

  • Immagini illustrative: un logo può spiegare ciò di cui il business si occupa in una sola immagine, che sia un pennello se la vostra è una ditta di imbianchini o una torta se siete pasticcieri, una scarpa stilizzata per un negozio di scarpe e via dicendo.
  • Immagini astratte: infine ci sono loghi che apparentemente non rappresentano niente in particolare ma che per questo sono unici e legati esclusivamente al marchio. Prendendo ancora in esempio la Nike, lo “swoosh” e’ un esempio primario di un’immagine astratta trasformata in logo di successo.

Caratteristiche visive: Avete fatto la vostra ricerca di mercato e bene o male avete a questo punto un’idea di quello che il vostro settore industriale offre al livello visivo, quindi è il momento sedersi al tavolo con il vostro grafico e passare alla creazione.

Ecco alcune caratteristiche che il vostro logo dovrebbe avere.

 

Il vostro messaggio al pubblico: il primo passo è stabilire la vostra posizione, che cosa volete comunicare attraverso il vostro logo?

Volete un logo serio o vivace? Siete incerti sui colori o le  forme?

Un buon modo di rispondere a queste domande è andare a vedere il pubblico target del vostro business. Le fascia di età e il prodotto in sé vi aiuteranno a capire quali siano le scelte giuste a riguardo.

La funzionalità e versatilità: un logo può essere perfetto, bellissimo, ma non funzionale.

Quando pensate alla progettazione del logo, tenete sempre in conto di dare le direzioni giuste al vostro grafico; il logo dovrà essere chiaro, semplice e di impatto e soprattutto flessibile perché sia adatto ad ogni tipo di scala e formato in modo da apparire perfetto se stampato su un piccolo biglietto da visita, carta intestata, poster o addirittura sulla fiancata di un camion.

I vostri punti di forza: un logo efficace dovrebbe illustrare i vostri vantaggi chiave.

In ogni settore, la concorrenza è numerosa e ogni business cerca di mettersi in luce valorizzando uno specifico aspetto del loro procedimento, chiedetevi che cosa vi rende diversi dagli altri e mettete in luce questa caratteristica nel vostro logo.

Ad esempio prendiamo la ditta di imbianchini che abbiamo menzionato prima, volete competere con loro con la vostra impresa e il loro logo è un pennello; chiaro, semplice.

La vostra ditta fa lo stesso lavoro ma è in grado di farlo in minor tempo perché possiede più strumenti o più personale, quindi se andiamo a vedere, la caratteristica che vi eleva al di sopra degli altri nel settore è la velocità.

Il vostro logo potrebbe essere sempre un pennello, ma con il manico della forma di un fulmine, comunicando che fate lavori di pittura alla velocità della luce.

Attenti al colore: Il vostro grafico probabilmente vi metterà al corrente di questo aspetto, ma state sempre attenti alla scelta di colori che vorrete usare nel vostro logo.

Un’immagine con 5 o 6 colori sarà spettacolare sul monitor del vostro ufficio ma al momento della stampa si potrebbe rivelare una caotica macchia.

Il consiglio è di non utilizzare più di 3 colori, come abbiamo illustrato in precedenza, l’adattamento su ogni tipo di formato e di materiale è importante per portare il vostro logo ovunque.

Prima di approvare il logo fatelo stampare in più formati e materiali, vedendo il risultato con i vostri occhi.

L’ultimo passo, la protezione: siete finalmente arrivati alla produzione in massa del vostro logo, siete soddisfatti e pronti a sfondare nel mercato con il vostro nuovo fantastico marchio.

C’è però un’ultima cosa da fare: proteggerlo.

Depositate il vostro logo direttamente alle agenzie di competenza e proteggetelo da plagio, allora sarà vostro e intoccabile per legge.

Contattaci:

contattaci

Iscriviti Gratis Alla Newsletter!

Ti interessa questo argomento? Iscrivendoti GRATIS alla nostra Newsletter, riceverai tutti gli ultimi aggiornamenti, guide riservate, offerte, promozioni e sconti.

I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.

[Voti: 2    Media Voto: 5/5]

Riguardo a Maria Laura B

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi